Un giornale scritto da bambini di strada

“Balaknama” (“La voce dei bambini”) è una rivista trimestrale completamente scritta e gestita dai bambini che vivono nelle baraccopoli di Nuova Delhi. Con decine di migliaia di lettori, è considerata una delle pubblicazioni più notevoli del mondo, data la sua gestione.
Balaknama è supportato da alcune associazioni no profit che si occupano di supportare i bambini. La rivista tratta moti argomenti seri e problemi affrontati dai bambini che vivono per le strade, come ad esempio la violenza della polizia.

Non si tratta quindi di quello che ci si potrebbe aspettare di primo acchito da un giornale fatto da bambini, ma Balaknama ha una solida reputazione nel riportare verità scomode e cruda realtà.
“Era un problema il fatto che nessuno sapesse di noi, come viviamo e in che condizioni”, spiega uno dei piccoli redattori di Balaknama, “il giornale è una grande idea. Le storie dei bambini che sono pubblicate sono piene di oscurità. Ed è così che vogliono che sia descritta la loro vita. Che lavorano giorno e notte”.

Per molti bambini, scrivere sul giornale è un sogno diventato realtà: oltre ad avere uno spazio dove potersi esprimere, partecipare al giornale permette loro di avere una educazione, dato che viene loro insegnato come scrivere gli articoli.

Nella sola Nuova Delhi si stima ci siano oltre 500.000 bambini lavoratori, molti dei quali vivono in condizioni di estrema povertà, spesso abusando di droghe ed alcol, senza accesso a cibo, educazione, e assistenza sanitaria.

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa privacy e cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi