I pavoni selvatici di Rolling Hills

Gli abitanti di Rolling Hills, a sud di Los Angeles, hanno da quasi un secolo dei concittadini decisamente insoliti: pavoni selvatici. Oggi la convivenza si sta facendo più difficile, a causa dell’incremento di popolazione dei pavoni, che diventano così più invasivi, costringendo gli abitanti a cercare contromisure.

Il tutto sarebbe iniziato negli anni ‘20 del secolo scorso, con un proprietario terriero che possedeva gran parte dei terreni della zona (Frank Vanderlip Sr.) che avrebbe acquistato o ricevuto in regalo dei pavoni da tenere nei suoi giardini, che poi si sono moltiplicati per arrivare agli oltre 1000 che abitano oggi Rolling Hills.
Sono molti i turisti che visitano la zona per vedere i bellissimi uccelli girare per le strade o appollaiarsi sui tetti, increduli che un’ambiente del genere possa essere così vicino ad una metropoli come Los Angeles.

Tra gli amanti dei pavoni e chi non li sopporta, la polemica è elevata: questi ultimi sottolineano come gli uccelli siano rumorosi, danneggino le auto e sporchino dappertutto, mentre i primi controbattono che se uno non ama i pavoni non avrebbe in partenza essere venuto ad abitare in una zona in cui questi animali sono presenti da decenni. Non manca però qualcuno che ha deciso di farsi “giustizia” da solo, con molti pavoni che sono stati uccisi con vari mezzi, dalle pallottole al veleno: come reazione sono state introdotte multe fino a 20.000 dollari per l’uccisione di uno di questi animali

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa privacy e cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi