Artista affetta da tetracromaticismo vede 100 volte più colori degli altri esseri umani

Ad un’artista di San Diego, Concetta Antico, è stata diagnosticata una condizione medica decisamente particolare: il tetracromaticismo, che le consente di vedere circa 100 volte i colori che vede una persona media.
“Il mio mondo mi parla molto forte e non posso fare a meno di dipingerlo. Mi hanno detto che voi vedete soprattutto grigio nelle ombre. Beh, le ombre sono favolose, vedo verde smeraldo, magenta, lilla, blu”, spiega Concetta.

Il tetracromaticismo è la presenza di quattro diversi tipi di coni (le cellule foto-recettrici presenti sulla retina) nell’occhio. Normalmente gli esseri umani hanno solo tre tipi di coni (sensibili al rosso, verde e blu). Alcuni animali hanno quattro tipi di recettori, che permettono loro di vedere anche una parte degli ultravioletti e di distinguere un maggiore numero di sfumature di colori: mentre un occhio tricromatrico (cioè il normale occhio umano) può distinguere un massimo di 1 milione di diverse sfumature, un occhio tetracromatico può distinguerne 100 milioni.

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie anche di terze parti. Se vuoi saperne di più leggi l'informativa estesa privacy e cookies. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi